Secondo lo zen programming e’ sempre e solo una questione di tempo.

Si apre il visual studio, ci si siede (possibilmente nella posizione del loto), e si attende con pazienza.
Prima o poi passera’ il cadavere dell’utente oppure il codice si scrivera’ in qualche modo.
Prima di assurgere al livello catartico necessario ad applicare lo zen programming, il soggetto deve avere comprovate e prolungate esperienze nelle discipline minori quali l’ eXtremeProgramming e il LazyProgramming.

Per il raggiungimento dello stato catartico, e’ molto utile avere possedimenti ingenti. Infatti lo zen programmer non viene pagato per le ore di meditazione e attesa.

Advertisements